How do you feel?

Ieri sera in macchina stavo sentendo, dopo tempo immemore, un bel pezzo dei miei amatissimi Pink floyd, Summer ’68. Non mi ero mai soffermato molto sul testo di questa canzone snobbatissima dai più, in cui Wright ce la mette davvero tutta per sfornare un ottimo pezzo. Ora, non ricordo se il testo è suo, però mi ha colpito molto: è uno di quei testi che magari li ascolti in determinati momenti e non ti dicono nulla, però in altri momenti descrivono con pochi versi in maniera fedelissima una situazione che si vive, un pensiero, o quant’altro.

Would you like to say
something before you leave?
Perhaps you’d care to state
exactly how you feel?
We said goodbye
before we said hello
I hardly even like you,
I shouldn’t care at all
We met just six hours ago
the music was too loud
From your bed I gained a day
and lost a bloody year
And I would like to know
How do you feel?
How do you feel?

Not a single word was said
the night still hid our fears
Occasionally you showed a smile
but what was the need?
I felt the cold far too soon
in a room of ninety-five
My friends are lying in the Sun
I wish that I was there
Tomorrow brings another town
another girl like you
Have you time before you leave
to greet another man?
Just you let me know

How do you feel?
How do you feel?

C’è poco da aggiungere. Sta tutto scritto “tra le righe”. Una fedele descrizione della realtà attuale.

Parlando di altro (e forse è anche il luogo e il momento, riflessioni sul mio schifosissimo stato psicologico le faccio con altre persone in altri lidi)… finalmente le camere si sono sciolte. Lungi da me pensare che il nano portatore di giustizia comparirà di meno in giro (purtroppo l’Italia non è il posto paradisiaco che ho in mente), ma se non altro quello schifo di parlamento che abbiamo avuto in questi 4 anni ha smesso di funzionare (con relativi regalini di fine legislatura, vedi qui). Ora Aprile, elezioni, e speriamo che le cose prendano una piega diversa, opposta, a quella attuale.

A tal proposito: sto finendo di leggere in questi giorni “Regime” di Marco Travaglio e Peter Gomez. Fortunatamente è meno intricato de “L’odore dei soldi” (ancora mi ricordo che quando lo lessi alcuni pezzi risultarono chiari solo dopo aver preso carta e penna e dopo aver fatto schemini precisi su quello che viene detto), anche perchè forse l’argomento si presta più che a intrighi a veri e propri “colpi di spugna”: quello che è successo in questi anni in Rai è stata una cosa scandalosa, e spesso mi viene da pensare che se noi italiani ci fossimo accorti di quello che stava succedendo, se fossimo stati un popolo civile che tiene alle proprie libertà, forse tutto lo schifo che hanno fatto e regolarmente taciuto non sarebbe successo. In Ucraina ci hanno eletto un presidente con una rivolta di piazza. In Serbia ci hanno buttato giù un regime. Qui da noi niente, zitti e mosca.

Spero davvero che il buon Montanelli aveva ragione. “Facciamoli governare per bene, almeno alla fine ce li saremo levati definitivamente da torno, visto che tutti vedranno i danni che potevano fare e che hanno fatto”. Speriamo che sia davvero così. Ne sono molto poco convinto, ma la speranza è l’ultima a morire.

Annunci

Informazioni su brux

Ho 32 anni, ho studiato ingegneria e vivo in uno schifo di città (Roma) invidiata da tante persone. Per tanti anni ho cercato di capire il perchè di questa invidia, e dopo otto mesi vissuti in Germania credo di averlo capito, questo perchè. Adoro i gatti, la montagna, i paesi scandinavi. Ogni tanto strimpello la chitarra, solo ogni tanto e per poco, perchè poi i vicini si incazzano. Sono paranoico e rompicoglioni, ma probabilmente sta riga non l'avete letta perchè siete passati già ad un altro sito...
Questa voce è stata pubblicata in Delirio. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...