Ancora sui DICO (e sono sempre più incazzato)

Cito testualmente dal sito di Repubblica:

“Politici cattolici siate coerenti”. I vescovi non dimenticano di parlare ai politici cattolici ai quali rinnovano l’invito a votare no ai Dico: “Nessun politico che si proclami cattolico può appellarsi al principio del pluralismo e dell’autonomia dei laici in politica, favorendo soluzioni che compromettano o che attenuino la salvaguardia delle esigenze etiche fondamentali per il bene comune della società. Sarebbe incoerente quel cristiano che sostenesse la legalizzazione delle unioni di fatto”. Il parlamentare cattolico, prosegue la nota, ha il “dovere morale di esprimere chiaramente e pubblicamente il suo disaccordo e votare contro qualsiasi progetto di legge che possa dare un riconoscimento alle unioni gay”.

e cito testualmente dalla Costituzione della Repubblica Italiana:

Articolo 3: «Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali»

Articolo 7
: «Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.»

Discutevamo con mio fratello stasera a tavola della cosa. La sua idea è che ormai si è in guerra.

Quando la finiremo di conisderare il testo più prezioso che abbiamo come carta da culo? Quando ci renderemo conto che Roma e l’Italia intera non fanno più parte dello Stato della Chiesa e che il papato NON DEVE avere nessun potere temporale in Italia? Quando la smetteremo di finanziare con i soldi delle nostre tasse di Stato Laico chi da anni ci fa stare in condizioni di arretratezza sociale?

QUANDO, FINALMENTE, SI ALZERA’ DALLE NOSTRE VOCI UN GRANDE E UNITO “FATEVE LI CAZZI VOSTRI!!!” DIRETTO IN VATICANO?

Annunci

Informazioni su brux

Ho 32 anni, ho studiato ingegneria e vivo in uno schifo di città (Roma) invidiata da tante persone. Per tanti anni ho cercato di capire il perchè di questa invidia, e dopo otto mesi vissuti in Germania credo di averlo capito, questo perchè. Adoro i gatti, la montagna, i paesi scandinavi. Ogni tanto strimpello la chitarra, solo ogni tanto e per poco, perchè poi i vicini si incazzano. Sono paranoico e rompicoglioni, ma probabilmente sta riga non l'avete letta perchè siete passati già ad un altro sito...
Questa voce è stata pubblicata in Laicità, Papa, Politica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ancora sui DICO (e sono sempre più incazzato)

  1. veronica ha detto:

    che domande…mai! EMIGRIAMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...