Rischio di diventare monotono, ma…

…continuano ad oltrepassare il limite. Come, quanto e quando vogliono.

Anche quando qualcuno dice cose vere.

Cose come un funerale concesso ad un sanguinario che si è messo all’anima centinaia di desaparecidos. Cose come un funerale concesso ad un altro dittatore che ha seguito la scia dei due più grandi pazzi che l’Europa abbia conosciuto. Come come un funerale negato ad una persona che ha deciso di non soffrire più. Cose come la verità scritta anche nella Bibbia.

E parlano di terrorismo. Mettono sullo stesso piano parole e bombe, quando sarebbero i primi a doversi fare un serio esame di coscienza e chiarire prima i guai e le questioni oscure dentro casa loro. Guai che si chiamano pedofilia e denaro. Guai che si chiamano preti che molestano bambini in parrocchia e milioni di soldi che potrebbero sfamare intere popolazioni.

Predicano molto bene, ma come dicevano Disegni e Caviglia nemmeno razzolano male. Si dimenticano proprio di farlo.

E ovviamente appena si fa viva la protesta per bocca di qualcuno tale bocca viene messa a tacere da tutti. Si parla di esagerazione (certo, si può benissimo dire che bisogna astenersi dal referendum sulla procreazione!), di intolleranza (certo, si può dire ai gay che a loro non sarà concesso il regno dei cieli per quanto religiosi possano essere!), di ingerenza (certo, si può dire agli italiani chi votare e trincerarsi dietro la libertà di opinione verso i fedeli!)… e si potrebbe continuare all’infinito.

Mi dispiace solo per Andrea Rivera. Ha talento, il ragazzo, ma con le verità sacrosante che ha detto ieri si è giocato forse un po di anni di futura carriera.

Annunci

Informazioni su brux

Ho 32 anni, ho studiato ingegneria e vivo in uno schifo di città (Roma) invidiata da tante persone. Per tanti anni ho cercato di capire il perchè di questa invidia, e dopo otto mesi vissuti in Germania credo di averlo capito, questo perchè. Adoro i gatti, la montagna, i paesi scandinavi. Ogni tanto strimpello la chitarra, solo ogni tanto e per poco, perchè poi i vicini si incazzano. Sono paranoico e rompicoglioni, ma probabilmente sta riga non l'avete letta perchè siete passati già ad un altro sito...
Questa voce è stata pubblicata in Laicità, Papa, Politica. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Rischio di diventare monotono, ma…

  1. veronica ha detto:

    Mi rincuora soltanto la lettera della “Cosa Rossa” contro le gerarchie ecclesiastiche apparsa su “La Repubblica” di oggi…devo ancora capire se sia una strategia pubblicitaria, un atto dovuto o un gesto sentito. Spero vivamente che sia il terzo…almeno stavolta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...