Me lo paghi tu?

E’ da un bel po che mio padre mi dice almeno una volta a settimana quando mi decido a presentare la domanda per fare l’Erasmus. Io non l’ho fatto per tre ragioni che a mio parere sono ottime:
-Non voglio pesare economicamente sulla mia famiglia più di quanto faccio ora: 60 km al giorno per andare e tornare dall’università vi assicurano che costano, in termini di bestemmie e benzina…
-Non mi sento in grado di passare 6/8/10/quanti_so mesi fuori da solo in un paese estero del quale magari non conosco nemmeno la lingua
-Arrivato li chiuderei i libri in un cassetto e farei sicuramente tutto tranne che studiare.

Oggi, Prodi ha fatto una uscita che non m’è piaciuta granchè

Il presidente del Consiglio Romano Prodi nel suo intervento ha rilanciato sul piatto una proposta che guarda molto avanti: sei mesi obbligatori all’estero per tutti i laureati. “Per laurearsi – ha detto il premier interevenendo all’inaugurazione – devono essere necessari sei mesi trascorsi in un altro paese europeo”

Caro Romano, io capisco che per via degli incarichi che hai rivolto in passato e per l’incarico che hai adesso a te le questioni economiche di una normale famiglia italiana non fregano più di tanto, quindi non starò a chiederti se i soldi per fare un eventuale Erasmus li sborserai tu di tasca tua o mio padre. Il punto qui è un’altro: se 6 mesi di erasmus diventassero obbligatori perchè sono un riconoscimento a livello internazionale, questo cosa significherebbe? Un implicita ammissione che il sistema universitario e tutto il settore ricerca italiano fa schifo?

Io, da quel poco che ho visto, è questa l’impressione che mi sono fatto. Declassamento totale. Ho lavorato in un gruppo di ricerca per fare la mia tesi quasi un anno, e in una stanza grande più o meno come il mio salone stavamo spesso anche in 15, ognuno ovviamente con il proprio portatile perchè un pc l’università non te lo fornisce manco se t’ammazzi. Anzi, qualche pc dell’università c’era. Ma ovviamente si faceva a turno, perchè non ce n’erano abbastanza per tutti.

E poi un mio amico mi ha parlato dell’erasmus che ha fatto a Gent, in Belgio. Mi ha parlato della didattica che hanno lassù. Mi ha parlato dei laboratorio con decine di computer a disposizione degli studenti. Eccetera eccetera eccetera.

E basta fare una piccola ricerca su internet per vedere come nel resto d’Europa la media dei “full professor” sia sui 38/40 anni, quando qui da noi gli ordinari se ti va bene hanno 58/60 anni, e ti fanno studiare su libri fermi agli anni 70 (vedasi “Modellistica di Impianti e Sistemi 1” che ho seguito in terzo anno). E mi dispiace ricordare che anche tu rientri in questa categoria di ordinari. Non so se fermo agli anni 70, ma per l’età ci rientri ampiamente.

Quindi, caro Romano, non sarebbe il caso di mettere prima mano nelle nostre università, per far si che più studenti erasmus stranieri vengano in italia e se ne tornino fieri di quello che hanno visto a casa loro? Bada bene che la cifra da spendere sarebbe si grande, ma quasi sicuramente dello stesso ordine di grandezza della tua proposta. Perchè spero che tu ti renda almeno conto che, facendo diventare obbligatorio un periodo all’estero, non tutti ptrebbero permetterselo, e se è vero che con le ultime riforme l’università (non so dire se per fortuna o purtroppo) si è aperta a tutti tutti quelli che dovrebbeo andarsene in Erasmus dovrebbero ricevere un aiuto statale.

Sta sparata potevi risparmiartela, Romano. C’hai confermato che tutta l’università italiana è un mare di merda, e che tutti quanti ne facciamo parte.

Annunci

Informazioni su brux

Ho 32 anni, ho studiato ingegneria e vivo in uno schifo di città (Roma) invidiata da tante persone. Per tanti anni ho cercato di capire il perchè di questa invidia, e dopo otto mesi vissuti in Germania credo di averlo capito, questo perchè. Adoro i gatti, la montagna, i paesi scandinavi. Ogni tanto strimpello la chitarra, solo ogni tanto e per poco, perchè poi i vicini si incazzano. Sono paranoico e rompicoglioni, ma probabilmente sta riga non l'avete letta perchè siete passati già ad un altro sito...
Questa voce è stata pubblicata in Delirio, Prodi, Ricerca, Università. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Me lo paghi tu?

  1. veronica ha detto:

    Sono ancora una volta pienamente d’accordo con te, tranne che su una cosa: non credo che l’aspirato obbligo dell’Erasmus per gli italiani equivalga ad una delegittimazione dell’Università italiana. In Svizzera (se non ricordo male) ogni studente ha l’obbligo di trascorrere circa sei mesi (o un anno, non ricordo esattamente) all’estero per poter non solo apprendere lingue e culture diverse, ma anche per confrontarsi con diversi sistemi educativi. Non si sceglie un solo paese, ma si è costretti ad un “tour” europeo che prevede brevi soggiorni in diversi Stati fino al ritorno nel proprio. Non per questo l’Università svizzera appare come retrograda o poco valida, anzi, trovo che acquisti un enorme prestigio proprio grazie a questa scelta, umile se vogliamo, ma soprattutto supportata da un’economia che consente una formazione dello studente quantomai varia e completa. E qui torno alle tue ragioni e al titolo del tuo post: se facessimo lo stesso, l’Erasmus ce lo pagherebbe Prodi?

  2. Flazilla ha detto:

    se Romanone mortadellone bello t finanziasse il viaggio penso ke t ricrederesti un po…tuttavia le tue considerazioni, universita catastrofiche ( ben ricordo le mie facolta della sapienza ) e voglia di studiare in loco pari a 0 etc etc, nn fanno una piega… d altra parte o il mortadellone bello o il pluriincriminato d italia…cmq vai la scelta e’ drammatica!!

    x il resto nn mi rimane da fare ke dare un bel PAT PAT a tutti gli universitari ke devono combattere e stare a sentire ste idiozie…

    ma cmq quello dell universita nn e’ l unico ministero ke fa sfraceli…tant’e finke c’e la salute c’e tutto!!!

    MAL COMUNE MEZZO GAUDIO? mah…io preferivo nessun male x niuno!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...